lunedì 6 ottobre 2008

Benedetto, dell’immobiliare Palizzi

Tanti anni fa, imperversava sulle TV locali del milanese Luigi della immobiliare Palizzi.
Era un signore di 50-60 anni che, con parlata tipicamente milanese, promuoveva gli insediamenti immobiliari con un ragionamento semplice semplice: “i soldi, vanno e vengono, la borsa è un pericolo, i gioielli ve li rubano, solo le case conservano e accrescono il loro valore nel tempo, chi investe in case non ci rimette mai”.
È alla Palizzi e alle sue case che ho pensato leggendo di questa uscita del supremo Pastore dei cattolici. non so, magari si tratta di un malvagio accostamento fatto dall’ultimo laicista sopravvissuto in largo Fochetti ma, se è vera, mi pare una roba da venditore di appartamenti o di polizze vita.

Su, torna a occuparti di Gesù Cristo, e lascia stare le borse: per quelle ci sono i tuoi colleghi dello IOR.

1 commento:

mi raccomando: comportati bene, o sono bastonate!
(ebbene sì, sono tornati i captcha o come accidenti si chiamano; purtroppo ho dovuto metterli per bloccare una nuova ondata di spammer a luci rosse)